Il cipresso 'Bolgheri'

Portamento: colonnare con chioma stretta e addossata al tronco.

Fusto: monopodiale a sezione rotonda e coperto alla vista dalla base fino alla cima, con corteccia di colore grigio verde tendente allo scuro.

Ramificazione: Rami laterali sottili, numerosi, con diametro inferiore ad 1/5 rispetto al tronco principale nel punto d'intersezione. Rami principali assurgenti, con angolo compreso fra i 45° e i 60°, tendenti ad avvicinarsi subito al tronco.
Rami secondari tendenzialmente corti, di colore verde chiaro nella parte in vegetazione e bruno-rossiccio sulle parti più vecchie. Ramuli arrotondati della lunghezza media di 2 cm.

Foglie: di colore piuttosto scuro, embricate, con dorso convesso e ghiandole dorsali non evidenti, che non essudano resina e non emettono odori particolari.

Chioma: di colore verde scuro e di forma piramidale stretta.

Fiori: monoici con microsporofilli non abbondanti a fiortura precoce e contemporanea a quella dei macrosporofilli. I coni sono poco numerosi in terreni freschi, più abbondanti in quelli siccitosi. Sono riuniti in gruppi di 3-5 o solitari, di dimensioni piuttosto grandi (34 mm di lunghezza e 26 mm di larghezza), di forma oblunga e arrotondata con 12 squame ed umbone non molto marcato. Seme abbondante della lunghezza di 4-5 mm con tegumento duro di forma ellittica, marrone scuro, mucronato e dotato di ilo tendenzialmente chiaro.

Altre caratteristiche: Il 'Bolgheri' vanta un'elevata resistenza al Cancro (Seiridium cardinale), buona tolleranza ai freddi e ridotta suscettibilità al Phloeosinus sp.. E’ di rapido accrescimento soprattutto nella fase giovanile e per tale motivo, al fine di evitare eventuali rischi legati al trapianto, è importante garantire un buon rifornimento idrico in tutte le stagioni immediatamente successive alla messa a dimora.

Impiego: E' particolarmente indicato per la costituzione di viali o per la formazione