Notizie ed eventi

Le ultime novità ed eventi che riguardo l'azienda e i nostri prodotti.
Tutti i fattori da tenere in considerazione per una redditizia coltivazione del nocciolo da frutto

Il Corso, organizzato da Umbraflor in collaborazione con la Scuola Agraria del Parco di Monza, si svolgerà nella sede di Spello dal 12 al 16 giugno 2017 ed ha lo scopo di forninre le nozioni teorico-pratiche sui risultati della ricerca e della sperimentazione e su come realizzare un impianto di una tartufaia, come gestirlo e come mantenere la produzione costante e doratura nel tempo.

Le iscrizioni sono aperte, contattaci!

Fita-Consult organizza in collaborazione con Umbraflor,  nei giorni 7-8-9 giugno 2017 in loc Castellaccio Spello (Pg), la nuova versione itinerante del seminario di studio “Il Sistema Albero - Anatomia e Fisiologia degli alberi”, con contenuti teorico-pratici.

Coltivare tartufi si sa è un’ ottima forma di investimento che garantisce una profitto durevole nel tempo. Ha un costo di manutenzione minimo e richiede esigua mano d’opera. Ma certamente bisogna fare attenzione ad alcuni elementi fondamentali per il risultato finale.

La prima cosa da sapere se si desidera avviare una tartufaia, è che il tartufo è un fungo simbionte, che non può cioè vivere da solo, ma solo in simbiosi con le radici di piante forestali come ad esempio la Roverella, il Cerro, il Leccio e il Nocciolo. Condurre una tartufaia significa quindi gestire il territorio e il suolo dove crescono queste piante, curandole con il giusto apporto di nutrienti e acqua.  Il tartufo infatti, essendo un fungo, ha bisogno di terreni sempre freschi e umidi per poter crescere.