Olmo ‘Plinio’

Chioma: approssimativamente di forma ovale in esemplari di circa 5 anni di età. In esemplari isolati l'espansione della chioma in larghezza è del 70% della sua altezza.

Tronco: dritto, talora leggermente sinuoso, corto. La pianta tende ad impalcarsi sui 2-3 m di altezza e si avvantaggia di qualche intervento di potatura di formazione. Corteccia di colore grigio verde (n° 198/a della CCRHS) ed è ancora liscia su piante di 5 anni di età;

Foglie: alternate, decidue, che rimangono verdi ed attive sulla pianta più a lungo della maggioranza degli altri olmi, hanno il lembo fogliare liscio e glabro nelle pagine superiore e inferiore. Le nervature terziarie, sono piuttosto rare, il margine è doppiamente serrato, l'apice della foglia è acuminato e la base presenta un'evidente asimmetria. colore verde-giallastro (n° 147/a della CCRHS); forma: la seconda foglia del ramo corto è largamente ellittica od ovale,

Picciolo: glabro e lungo da 6 a 9 mm.

Ramo: piuttosto sottile il ramo dell'anno e glabro, di colore grigio-verde (n° 197/a CCRHS);

Gemme a legno: relativamente grandi (2-3 mm di diametro), ovoidi, terminanti a punta non acuminata; colore bruno (n° 200/a CCRHS);la gemma apicale del ramo corto è ripiegata all'interno rispetto all'angolo formato dall'asse del rametto con il picciolo.

Ali di sughero: assenti.

Fioritura: inizia presto verso i 3 anni di età della pianta ed è abbondante.

Frutto: samara rotondeggiante sessile con seme centrale di dimensioni di 2 x 2 cm.

Fruttificazione: piuttosto abbondante, ma la percentuale di semi vani è molto alta Il germogliamento segue di pochissimi giorni quello dell'olmo campestre.